giovedì 19 settembre 2019

# manga

[Recensione] Demon Slayer vol. 2-3 - Koyoharu Gotouge

Salve a tutti lettori! L'estate ormai è finita: c'è chi è tornato tra i banchi di scuola, chi si prepara per gli esami universitari e chi è tornato a lavoro... Ma non disperate! È tempo di tornare a parlare di manga! E se avete bisogno di cinque minuti di pausa, quale modo migliore se non immergervi con me nella lettura delle ultime uscite? Abbiamo un bel po da recuperare. L'estate ci ha regalato parecchie sorprese ed uscite interessanti, di cui vi parlerò nelle prossime settimane.

Oggi torneremo a parlare del manga che ha riscosso più successo negli ultimi mesi: Demon Slayer, manga "shonen" di Koyoharu Gotouge, serializzato in Giappone nella rivista "Weekly Shonen Jump" ed edito in Italia da "Star Comics".


Titolo: Demon Slayer vol.2
Autore: Koyoharu Gotouge
Casa Editrice: Star Comics
Genere: Shonen
Formato: Cartaceo
Pagine: 192
Prezzo: 4,50
Punteggio: 5/5
Link di acquisto: Amazon

Giappone, albori del ventesimo secolo. Il giovane Tanjiro, un gentile venditore di carbone, vede la sua quotidianità stravolta dallo sterminio della famiglia a opera di un demone. L'unica rimasta in vita è la sorella minore Nezuko, che tuttavia è stata trasformata in un demone a sua volta. Per farla tornare come prima e vendicarsi del mostro che ha ucciso la madre e i fratellini, Tanjiro si mette in viaggio con Nezuko, dando inizio a un avvincente racconto di sangue, spade e avventura. Nel corso della Selezione Finale per entrare nella Squadra Ammazza Demoni, Tanjiro si trova di fronte a un demone grottesco che dovrà affrontare con le tecniche imparate dal suo maestro Urokodaki. Riuscirà nell'impresa?

Il 12 giugno scorso è uscito in Italia il secondo volume. Analizziamo in breve gli sviluppi della trama: dopo aver scoperto che la sua famiglia è stata brutalmente uccisa da un demone, Tanjiro decide di mettersi in viaggio con la sorella Nezuko, unica sopravvissuta alla strage in quanto trasformatasi in un demone. Nel primo volume Tanjiro giunge da Urokodaki, che lo allena e lo esorta a partecipare all'esame per diventare cacciatore di demoni.

Nel secondo volume si conclude la prova che il nostro protagonista, insieme ad altri giovani aspiranti cacciatori, ha dovuto sostenere per entrare a far parte della squadra ammazzademoni. A ognuno dei giovani sopravvissuti all'esame viene così assegnato il titolo di cacciatore di demoni, la divisa da cacciatore, una spada forgiata da un metallo speciale capace di uccidere un demone e un corvo addestrato per le comunicazioni. Ha così inizio il viaggio di Tanjiro come cacciatore di demoni. Il primo incarico porta il protagonista in un villaggio dove le ragazze spariscono misteriosamente. 

Un susseguirsi di eventi portano poi Tanjiro ad incontrare colui che pare essere il responsabile della fine atroce della sua famiglia: Muzan Kibutsuji, demone dalla forza fuori misura, che vive mescolandosi agli umani e attorno al quale ruota il mistero della nascita dei demoni. Kibutsuji è il grande antagonista di questa storia e Tanjiro decide di dargli la caccia per trovare il modo di curare sua sorella Nuzuko e farla tornare umana.

Prima di darvi le mie opinioni vi parlo anche del terzo volume, pubblicato il 7 agosto scorso da "Star Comics". 

Se dovete ancora leggere il secondo volume e non gradite spoiler sul terzo, vi consiglio di saltare questa breve descrizione e andare direttamente a fine articolo a leggere le mie opinioni. 

Spendiamo adesso due parole sulla trama.

All'inizio del volume si conclude lo scontro tra Tanjiro e i due demoni inviati da Muzan Kibutsuji a uccidere lui e i due demoni traditori che hanno protetto Tanjiro e sua sorella Nezuko. Una volta ripreso il suo viaggio verso la prossima missione, Tanjiro si imbatte in uno spadaccino dal carattere alquanto insolito: Zenitsu Agatsuma. Esageratamente fifone, piagnucolone e ossessionato dalla paura di morire, Zenitsu si unisce a Tanjiro nella sua prossima missione. I due si imbattono così in una casa isolata nel bosco, dalla quale proviene un forte odore di sangue e di demoni. Questa è la dimora di un demone particolarmente forte e in cerca di un particolare tipo di sangue in grado di aumentare i suoi poteri. 

Demon Slayer è sicuramente il manga che spicca maggiormente nello scenario attuale. Una storia ricca di colpi di scena, capace di trasmetterti l'ansia, le paure e le emozioni dei protagonisti, dei disegni che di volume in volume migliorano, con ambientazioni suggestive e sequenze di combattimento impeccabili. tutto questo rende Demon Slayer un manga che non può mancare nella vostra libreria. Mi sono sicuramente appassionato molto a questa storia e consiglio a tutti voi di leggerla e lasciarmi qui sotto un vostro parere in un commento.

5 commenti:

  1. Mi incuriosisce molto, ho saltato la parte per evitare spoiler!

    RispondiElimina
  2. Non ho mai letto manga in vita mia ma da come ne parla il tuo fidanzato mi verrebbe voglia di iniziare

    RispondiElimina
  3. Sembra molto interessante, lo terrò sicuramente presente quando terminerò una serie che sto leggendo ora.

    RispondiElimina
  4. Ne ho sentito parlare molto bene di questo maga e anche se non li leggo molto spesso, questa è una delle serie che mi ispira di più!

    RispondiElimina
  5. I disegni non mi piacciono molto :( da come ne parla il tuo ragazzo però mi ha incuriosita :)

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.