martedì 24 novembre 2020

[Review Party] La vita invisibile di Addie LaRue - V.E. Schwab

novembre 24, 2020 0 Comments



Oggi è un grande giorno per l'editoria italiana, perché grazie a Oscar Mondadori da oggi è disponibile in tutte le librerie e store online il nuovo libro di Victoria Schwab!


Titolo: La vita invisibile di Addie LaRue

Autrice: Victoria Schwab

Casa Editrice: Oscar Mondadori

Genere: Fantasy

Formato: Cartaceo - Ebook

Pagine: 492

Prezzo: 24€ - 10,99€

Punteggio: 4/5

Link di acquisto: Amazon

"Non pregare mai gli dèi che sono in ascolto dopo il tramonto.". E se potessi vivere per sempre, ma della tua vita non rimanesse traccia perché nessuna delle persone che incontri può ricordarsi di te? Nel 1714, Adeline LaRue incontra uno sconosciuto e commette un terribile errore: sceglie l'immortalità senza rendersi conto che si sta condannando alla solitudine eterna. Tre secoli di storia, di storie, di amore, di arte, di guerra, di dolore, della solennità dei grandi momenti e della magia di quelli piccoli. Tre secoli per scegliere, anno dopo anno, di tenersi stretta la propria anima. Fino a quando, in una piccola libreria, Addie trova qualcuno che ricorda il suo nome. Nella tradizione di "Vita dopo vita" e "La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo", "La vita invisibile di Addie LaRue" si candida a divenire una pietra miliare nel genere del "romanzo faustiano".


Quanto sei disposto a pagare per ottenere la libertà? Il libero arbitrio? La possibilità di non essere più vincolato da obblighi e doveri, da decisioni prese da altre persone? Probabilmente non sai che risposta dare, ma Addie si. Lei pur di essere libera, pur di essere felice della propria vita è disposta anche a vendere la propria anima. Però, il diavolo - o meglio l'oscuro da lei soprannominato - le fa pagare un prezzo troppo alto: nessuno si ricorderà di lei. Chiunque incrocerà il suo sguardo, la sua strada si dimenticherà subito di lei. Ed è una condanna cui Addie riesce a sopportare per ben tre secoli, fino a un certo punto quando le cose iniziano a cambiare.


Devo ammettere che ho avuto molto timore nel leggere questo libro, poiché prima di iniziare questa lettura sono andata incontro a vari pareri negativi. Da parte mia, le aspettative di questo libro erano altissimi e lo attendevo con ansia. Al termine della lettura posso affermarvi con certezza che le aspettative sono state pienamente soddisfatta. Ma - si c'è un ma -, c'è un elemento che non mi ha particolarmente fatto impazzire tanto da rendere a un certo punto la lettura un po' noiosetta.


"La vita invisibile di Addie LaRue" non è solamente un libro che parla della storia di Addie, ma lo potremmo definire come un esame di coscienza, un percorso personale della protagonista. Addie decide di vendere l'anima al diavolo senza nemmeno tenere conto delle conseguenze, perché come vi ho già accennato il suo accordo ha un prezzo enorme. Durante questi suoi tre secoli di permanenza, di vita, vedremo la crescita mentale e caratteriale del personaggio. Sarà difficile per voi non provare empatia per Addie, perché l'autrice punta tutto su questo: cercare di creare un forte legame tra il lettore e Addie.


Come vi ho già accennato nella mia tappa del Blog Tour, questo libro l'ho definito anche uno scrigno di emozioni. Emozioni che l'autrice egregiamente riesce a trasmettere al lettore. Ci troviamo di fronte sì a una storia contornata dall'amore e dalla rabbia, ma sono due sentimenti che vanno ben oltre al loro classico concetto, alla loro classica definizione. L'amore per Addie sarà sinonimo di sacrificio e di una grande lotta. La rabbia, invece, sarà sinonimo di insoddisfazione e di delusione.


Arriviamo alla nota dolente, quel punto mancante per raggiungere il punteggio pieno. Perché Addie non è la sola protagonista di questo libro ma anche Henry. Lui è un personaggio, un tassello fondamentale nella vita di Addie. Però, tutta la parte dedicata a lui l'ho trovata un po' piatta, a tratti anche noiosa che hanno rallentato notevolmente la lettura, il mio interesse. Avrei preferito pochi capitoli ma buoni, invece ci sono stati dei capitoli che mi hanno dato l'impressione di voler "allungare il brodo" su questo personaggio.


Consiglio questo libro a tutti coloro che hanno voglia di leggere una storia basata sulle emozioni, su un percorso di crescita personale ma soprattutto per ricordare per sempre Addie.



lunedì 23 novembre 2020

[Blog Tour] La vita invisibile di Addie LaRue - I sentimenti come percorso

novembre 23, 2020 0 Comments


Buon pomeriggio a voi lettrici e lettori. Ho atteso tanto l'inizio di questo evento e finalmente possiamo dare inizio. Il mio blog oggi aprirà le danze con la prima tappa del Blog Tour del nuovo libro di Victoria Schwab!


Titolo: La vita invisibile di Addie LaRue
Autrice: Victoria Schwab

Casa editrice: Oscar Mondadori

Genere: Fantasy

Formato: Cartaceo - Ebook

Pagine: 492

Prezzo: 24€ - 10,99€

Link di acquisto: Amazon

"Non pregare mai gli dèi che sono in ascolto dopo il tramonto.". E se potessi vivere per sempre, ma della tua vita non rimanesse traccia perché nessuna delle persone che incontri può ricordarsi di te? Nel 1714, Adeline LaRue incontra uno sconosciuto e commette un terribile errore: sceglie l'immortalità senza rendersi conto che si sta condannando alla solitudine eterna. Tre secoli di storia, di storie, di amore, di arte, di guerra, di dolore, della solennità dei grandi momenti e della magia di quelli piccoli. Tre secoli per scegliere, anno dopo anno, di tenersi stretta la propria anima. Fino a quando, in una piccola libreria, Addie trova qualcuno che ricorda il suo nome. Nella tradizione di "Vita dopo vita" e "La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo", "La vita invisibile di Addie LaRue" si candida a divenire una pietra miliare nel genere del "romanzo faustiano".


CHIAVE DI LETTURA: I SENTIMENTI COME PERCORSO 


In questa prima tappa del Blog Tour vi parlerò di uno degli elementi centrali di questo libro: i sentimenti. Perché in questo libro l'autrice non si limita solamente a parlare della storia e della vita di Addie, ma mette in risalto tante di quelle emozioni e sentimenti che potrei definire questo libro come uno scrigno.



Probabilmente l'amore nei libri è un sentimento al quanto scontato da trovare, ma in "La vita invisibile di Addie LaRue" assume un significato molto particolare e soprattutto unico. 




La paura, invece, è un sentimento che nel libro è la chiave principale che spinge Addie a fare quella scelta che le cambierà per sempre la vita. Sarà proprio la paura a spingerla a fare qualcosa di cui all'inizio si pentirà subito.


Che brutto sentimento è l'infelicità, non trovate? Purtroppo anche questo, proprio come la paura, è un tassello fondamentale per Addie.


Perché, nonostante tutto, Addie è una ragazza forte e sicura delle sue scelte. Non è un tipo che si arrende facilmente anche di fronte alle mille difficoltà cui si troverà di fronte.



Non solo per Addie, ma soprattutto per il lettore che deciderà di leggere questo libro. Perché pagina dopo pagina è una sorpresa continua.



Infine lei, la rabbia. Colei che proprio come l'amore non può mai mancare in un libro. Qui la rabbia assume varie forme. Proprio come l'amore non è il classico sentimento.







giovedì 12 novembre 2020

[Blog tour] Shades Of Magic "Il principe d'acciaio - La morte nella graphic novel

novembre 12, 2020 0 Comments

Buon pomeriggio lettrici e lettori, qualche giorno fa il mio blog ha avuto l'occasione di ospitare una tappa del Review Party della graphic novel "Shades of magic". Oggi, invece, è il turno del Blog Tour!


Titolo: Shades of magic - Il principe d'acciaio

Autrice: Victoria Schwab

Casa editrice: Oscar Mondadori

Genere: fantasy

Formato: cartaceo

Pagine: 128

Prezzo: 20€

Link di acquisto: Amazon

"Shades of Magic" diventa un graphic novel. In un mondo illuminato dalle lampade a gas e popolato da maghi che viaggiano tra dimensioni parallele, il principe della Londra Rossa deve abbandonare la protezione della corte reale, fronteggiando qualcosa di peggio dell'esilio.


Affrontare il tema della morte in questa graphic novel non risulterà difficile. Per quei libri che ho letto di questa autrice ho capito che lei ha un modo tutto suo di interpretare la morte. In Vicious (Evil in Italia), per esempio, lo punta tutto sulla scienza: morire per poter acquisire successivamente poteri speciali. D'altronde è così, ogni autore ha un suo modo di interpretare la morte come vuole. Forse è proprio questo il bello: dare sfogo alla propria fantasia su una cosa a noi sconosciuta, ignota.


Se in Vicious la morte era collegata una teoria scientifica di uno dei protagonisti, in questa graphic novel Shades of magic è legata alla magia. Se pensate che determinate scene vengano censurate, vi sbagliate di grosso. Certo, la violenza non la ritengo esagerata a impatto visivo, ma c'è. Come vi ho già anticipato nella recensione i combattimenti non mancano, anzi occupano la maggior parte delle pagine di questo primo volume della graphic novel.


Ma la magia si sa, ha un prezzo. Un prezzo che la regina pirata paga senza preoccupazione. Lei assieme alla sua magia delle ossa, uccide senza pietà usando i poveri malcapitati che si sono trovati ad ostacolare il suo cammino usandoli come se fossero delle marionette. Di tutto questo primo volume della graphic novel la morte inflitta dalla regina pirata è quella che si può considerare la più macabra e spaventosa. Si tratta comunque di un personaggio violento, spietato e tutti hanno paura di lei.


Le tavole rappresentative di questo elemento della graphic novel sono molto suggestive, a parte qualche dettaglio di combattimenti in corso come già vi avevo anticipato nella recensione.

martedì 10 novembre 2020

[Review Party] Shade Of Magic "Il principe d'acciaio" - Victoria Schwab

novembre 10, 2020 0 Comments


Buongiorno a tutti e un buon martedì, oggi il mio blog ha il piacere e l'onore di ospitare una tappa del review party dedicato alla nuova uscita targata Oscar Mondadori. Signore e signori è tornata la queen Victoria Schwab.


Titolo: Shade of Magic - Il principe d'acciaio

Autrice: Victoria Schwab

Casa Editrice: Oscar Mondadori

Genere: Fantasy

Formato: cartaceo

Pagine: 128

Prezzo: 20,00€

Punteggio: 4/5

Link di acquisto: Amazon

"Shades of Magic" diventa un graphic novel. In un mondo illuminato dalle lampade a gas e popolato da maghi che viaggiano tra dimensioni parallele, il principe della Londra Rossa deve abbandonare la protezione della corte reale, fronteggiando qualcosa di peggio dell'esilio.

Per chi ha già letto la trilogia "A darker shade of magic" non sarà difficile capire la trama di questa graphic novel. Di questa trilogia su Kell io ho letto solamente il primo libro, ma molto probabilmente se avessi saputo molto prima dell'esistenza e uscita di questa graphic novel, avrei dato precedenza a questa. Perché Shade of magic - Il principe d'acciaio - non è altro che il prequel della trilogia (se vi incuriosisce è stata pubblicata completa dalla Newton Compton). 


Vi devo, però, svelare un mio piccolo segreto: non sono una esperta di recensione di graphic novel. Mi piace leggerle ma ogni volta che mi ritrovo a dover buttare giù una recensione ho un po' di difficoltà. Questo mio punto debole, però, non andrà a danneggiare il mio voto. Perché la storia, i disegni, i personaggi, tutto quanto mi è piaciuto. Essendo un primo volume non mi sono sbilanciata ad assegnare un punteggio pieno.


Questo primo volume di questa magnifica graphic novel potrei definirlo una sorta di introduzione a ciò che ci aspetterà dai prossimi volumi. In questo primo volume l'autrice ci permette di conoscere dettagliatamente la storia di ogni singolo personaggio principale. Le tavole rappresentate sono ben fatte, forse ho avuto un po' di difficoltà a captare il senso di alcune tavole - quelle dove erano in atto combattimenti -. Nei fantasy per me i combattimenti sono sacri, devono essere ben rappresentati e descritti. Questo mi ha un po' lasciato con l'amaro in bocca: un conto è leggere dettagliatamente la descrizione di un combattimento, un conto è osservarne solamente le immagini.


Tra tutti i personaggi presentati in questo primo volume, quello che è il mio preferito (attualmente) è Isra. E' la classica rappresentazione della donna forte, che non ha paura di nulla, pronta ad affrontare mille difficoltà pur di mettere in salvo il resto della gente. Colei che ha un conto in sospeso da portare a termine e farà di tutto pur di mettere la parola fine. Per quanto riguarda il protagonista, Maxim, devo ancora inquadrarlo. In questo primo volume non sono riuscita ancora a capire che tipo di personaggio è, non è riuscito a trasmettermi nulla a differenza di Isra. 


Devo ammettere che è stato abbastanza strano leggere qualcosa di completamente diverso della Schwab. Lei che ha una penna molto articolata e bellissima. Ma vedere il mondo da lei realizzato con A darker shade of magic è stato bellissimo. La lettura è stata molto veloce, scorrevole. In poche ore la divorerete.

giovedì 5 novembre 2020

[Review Tour] Tenebre e Ossa - Leigh Bardugo

novembre 05, 2020 0 Comments

.

La queen Bardugo è tornata con una nuova uscita italiana, una uscita che tutti quanti stavamo aspettando e che abbiamo tanto desiderato. Finalmente dal 3 novembre è disponibile in tutti gli store e online il primo volume della trilogia Grisha "Tenebre e Ossa".

Titolo: Tenebre e Ossa
Autrice: Leigh Bardugo
Casa Editrice: Mondadori
Genere: Fantasy
Formato: cartaceo - ebook
Pagine: 240
Prezzo: 17,90 - 9,99
Punteggio: 4/5
Link di acquisto: Amazon

L'orfana Alina Starkov non ha grandi ambizioni nella vita, le basterebbe fare al meglio il suo lavoro di apprendista cartografa nell'esercito di Ravka, un tempo nazione potente e ora regno circondato dai nemici, e poter stare accanto al suo buon amico Mal, il ragazzo con cui è cresciuta e di cui è innamorata da molto tempo. Ma il destino ha in serbo ben altro per lei. Quando il loro reggimento attraversa la Faglia d'Ombra, la striscia di oscurità quasi impenetrabile che taglia letteralmente in due il regno di Ravka, lei e i suoi compagni vengono attaccati dagli esseri spaventosi e affamati che lì dimorano. E proprio nel momento in cui Alina si lancia in soccorso dell'amico Mal ferito gravemente, in lei si risveglia un potere enorme, come una luce improvvisa e intensa in grado di riempirle la testa, accecarla e sommergerla completamente. Subito viene arruolata dai Grisha, l'élite di creature magiche che, al comando dell'Oscuro, l'uomo più potente di Ravka dopo il re, manovra l'intera corte. Alina, infatti, è l'unica tra loro in grado di evocare una forza talmente potente da distruggere la Faglia e riunire di nuovo il regno, dilaniato dalla guerra, riportandovi finalmente pace e prosperità. Ma al sontuoso palazzo dove viene condotta per affinare il suo potere, niente è ciò che sembra e Alina si ritroverà presto ad affrontare sia le ombre che minacciano il regno, sia quelle che insidiano il suo cuore. Da questo romanzo la serie Netflix di prossima uscita.

Prima di iniziare a parlarvi di questo libro, ci tenevo a ringraziare la casa editrice per la copia digitale in anteprima in omaggio e soprattutto Martina per aver organizzato l'evento!


Dopo Sei di Corvi e Il regno corrotto ritorniamo nella GrishaVerse idealizzata da Leigh Bardugo con nuovi personaggi e una nuova storia. Ma fate bene attenzione: questa nuova trilogia temporalmente parlando non avviene dopo Sei di Corvi, ma prima. Motivo per cui è consigliabile - per chi ancora non ha letto Sei di Corvi - leggere prima questa trilogia per arrivare preparati alla lettura della duologia. E' un consiglio che vi do personalmente perché se potessi tornare indietro, leggerei prima questa trilogia e poi la successiva storia di Kaz e della sua banda. Questo perché avrete le idee più chiare.


In questo primo volume di questa trilogia, Leigh Bardugo ci fa conoscere la storia di Alina, un'orfana che non sa nulla del suo passato e di cui non cerca nemmeno qualche informazione in merito a chi è lei veramente. Trascorre tutta la sua infanzia e la sua vita da adulta con Mal, il suo migliore amico. Il destino di Alina ha in serbo per lei un drastico cambiamento, poiché lei possiede un enorme potere ed è l'unica del suo genere e di certo non passa inosservata agli occhi di Darkling (in italiano l'Oscuro).


Perché dico che è molto meglio leggere prima questo libro di Sei di Corvi? Perché in questo primo libro della trilogia la Bardugo prepara al meglio il lettore su tutto ciò che c'è da sapere sul mondo dei Grisha e sui loro poteri. Tutto questo lo scopriremo e lo impareremo attraverso gli occhi di Alina, anche lei impreparata come noi lettori. Percorreremo insieme a lei un periodo di formazione non solamente fisica ma interiore. Perché questo romanzo non parla solo del mondo dei Grisha, del Darkling, della Faglia e tutto il resto. Questo romanzo è principalmente una crescita interiore ma soprattutto una accettazione di chi Alina è realmente. Da questo punto di vista Alina affronterà moltissimi ostacoli prima di arrivare ad accettare sé stessa e il suo destino, tanti saranno i momenti in cui lei è stanca, piena di sconforto tanto da non credere non solo nelle parole di Darkling ma anche in sé stessa. 


Non manca ovviamente il classico cliché, ovvero la parte romance di questo romanzo. In Sei di Corvi è una cosa che è particolarmente mancata. Qui invece è fortemente presente: è un misto di amore, odio, sottomissione e tanto altro. Si tratta di quel cliché che all'inizio può storcere il naso, ma andando avanti con la storia riesci a sopportarlo fino ad amarlo e a volerne sapere di più. Ma non voglio dirvi altro, perché tante domande e tanti misteri devono sicuramente essere svelati nel secondo volume, il quale a quanto pare uscirà a gennaio 2021.


Parliamo, invece, dello stile di scrittura dell'autrice. Anche questo mi ha molto sorpreso e anche qui è obbligatorio fare un confronto con Sei di corvi: in Tenebre e Ossa troviamo una penna completamente diversa da quella di Sei di Corvi, molto scorrevole e a tratti anche molto semplice. Vi ricordate la grande difficoltà che quasi tutti abbiamo avuto con Sei di Corvi nel leggere le prime 100 pagine? Ecco, con Tenebre e Ossa cade il mito delle prime 100 pagine incomprensibili. Il libro è scritto in prima persona dal punto di vista di Alina.


Quindi ribadisco: consiglio questo libro ovviamente a tutti coloro che hanno già letto la duologia Grisha, ma soprattutto a tutti coloro che erano indecisi su quale libro iniziare. Ovviamente dovete iniziare da qui!




Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.