lunedì 20 maggio 2019

[Collaborazione] Spark - Alice Broadway

maggio 20, 2019 0 Comments
Buon inizio settimana lettrici e lettori. Sono un po' in ritardo con la pubblicazione di questa recensione. Nonostante avessi terminato la lettura a fine aprile avevo altri articoli che avevano la precedenza. Oggi, finalmente, ve ne posso parlare.

 Titolo: Spark
 Autrice: Alice Broadway
 Casa Editrice: Rizzoli
 Genere: Distopico
 Formato: Cartaceo
 Pagine: 348
 Prezzo: 18,00
 Punteggio: 4/5
 Link di acquisto: Amazon

 Immagina di scoprire che tutta la tua vita si basa su una bugia, che non sei la persona che credevi di essere. Immagina di dover ricominciare tutto da capo, tra coloro che fino a ieri consideravi diversi e che ora invece sono la tua gente. Leora ha scoperto di essere una mezzosangue, figlia di un Marchiato e di un'Intonsa. La sua accettazione e presa di coscienza di questa verità non piace al leader della comunità, il sindaco Longsight, che le offre un incarico che non può rifiutare: se vuole proteggere le persone che le sono care dovrà unirsi agli Intonsi e scoprirne le debolezze. A malincuore Leora accetta, anche nella speranza di sapere qualcosa di più sulla sua vera madre. Capisce così che le storie della tradizione che conosce fin da bambina lì hanno interpretazioni radicalmente diverse, se non opposte, e deve rimettere tutto in discussione, accettare che non solo la sua educazione sia stata una menzogna, ma che neppure gli Intonsi siano depositari di un'unica verità.

Prima di iniziare a parlarvi di questo libro piccola premessa: se non avete letto il primo libro - Ink - allora vi rimando dalla recensione del primo volume così evitate possibili spoiler. [clicca qui]

Ricordiamo un momento la conclusione del primo volume: Leora la sera della lettura dei nomi decide di ribellarsi mostrando il tatuaggio di un corvo sul proprio petto. Questo, ovviamente, non è passato inosservato al sindaco Longsight. Eppure, non decide di esiliarla. Anzi.

In questo libro Leora conoscerà una realtà completamente diversa a quella cui è sempre stata abituata vivere: una bella casa, un piatto sempre pronto a tavola, istruzione e un lavoro. Insomma, una vita perfetta. In questo libro la protagonista conoscerà il mondo degli Intonsi, i non marchiati. Sin da piccola nella comunità dei Marchiati, gli Intonsi sono sempre stati visti come un male. Risulterà essere normale e naturale per la ragazza avere paura di loro e odiarli in un primo momento, ma con il passare del tempo imparerà a conoscere quella gente.

Devo ammettere che la lettura del secondo volume non mi ha preso quanto la lettura del primo. Ricordo che Ink ci ho messo esattamente qualche giorno per terminarlo. Questo un po' di più. Forse perché all'inizio avevo l'impressione di star leggendo un'altra volta Ink ma con una ambientazione diversa. La marcia è aumentata verso la metà del libro, in un momento significativo che colpisce non solo Leora. Nonostante questa piccola pecca iniziale, la lettura è stata piacevole. In particolare, ho apprezzato la presenza delle storie. Le stesse che ritroviamo nel primo libro ma con una trama un po' diversa. Una trama dove il mondo degli Intonsi è protagonista.

Ancora una volta l'autrice mette in pratica i suoi studi teologici: se in Ink abbiamo appreso una loro particolare religione - scuoiare la pelle tatuata di una persona morta e la pesatura della sua anima -, in Spark ci troviamo di fronte ad altre usanze e una nuova religione che potrei definire essere più spirituale rispetto a quella dei Marchiati, una religione che potrei definire un unione tra un rito ortodosso e un passo del Vangelo:


"Chi di voi è senza peccato, scagli la prima pietra contro di lei!"

In più se nel primo libro Leora ha una mutazione caratteriale solamente verso la conclusione dei capitoli, in Spark questa mutazione viene ripresa, migliorando sempre di più. Finalmente comincia a ragionare con la sua testa, finalmente decide di prendersi le proprie responsabilità e decide da chi parte stare.

Il finale di questo secondo volume mi ha sorpreso di più rispetto al primo volume. Ti lascia a bocca aperta e con mille domande senza risposta che speri di trovare nel terzo e ultimo volume, la cui data ancora è una incognita.

venerdì 17 maggio 2019

[Recensione] Demon Slayer vol. 1 - Koyoharu Gotouge

maggio 17, 2019 0 Comments

Salve a tutti lettori! Eccomi tornato a scrivere per il blog, questa volta per inaugurare la nuova sezione dedicata ai manga. E da buon intenditore e appassionato lettore del genere, sarò a vostra disposizione da oggi per immergerci insieme tra le più avvincenti storie e illustrazioni in arrivo nei prossimi mesi in Italia direttamente dal Giappone.
Per inaugurare questa nuova rubrica del blog ho scelto personalmente per voi il nuovissimo “shonen manga” di Koyoharu Gotouge: Demon Slayer!


Titolo: Demon Slayer
Autore: Koyoharu Gotouge
Genere: Shonen
Casa Editrice: Star Comics
Formato: Cartaceo
Pagine: 192
Prezzo: 4,50
Punteggio: 4/5
Link di acquisto: Amazon

Giappone, albori del ventesimo secolo. Il giovane Tanjiro, un gentile venditore di carbone, vede la sua quotidianità stravolta dallo sterminio della famiglia a opera di un demone. L'unica rimasta in vita è la sorella minore Nezuko, che tuttavia è stata trasformata in un demone a sua volta. Per farla tornare come prima e vendicarsi del mostro che ha ucciso la madre e i fratellini, Tanjiro si mette in viaggio con Nezuko. Ha così inizio questa storia di sangue, spade e avventura!


Il manga, serializzato dal 2016 della celebre rivista giapponese “Weekly Shonen Jump”, conta attualmente 156 capitoli e 15 volumi usciti, nonché una serie animata in corso. Demon Slayer arriva finalmente in Italia a partire dal 10 Aprile 2019 il primo volume, edito da “Star Comics”, che fissa l’uscita del secondo per il 12 Giugno.

La storia è ambientata in un Giappone agli arbori del ventesimo secolo, e ha come protagonista Tanjiro, giovane venditore di carbone, e di sua sorella Nezuko. In una giornata come tante altre Tanjiro scende dalla montagna, dove vive con sua madre e i suoi fratelli, per recarsi in paese a vendere carbone. Data l’ora tarda è costretto a rimanere nei pressi del villaggio per trascorrere la notte, al sicuro dai demoni che pare infestino quei luoghi durante la notte. Al mattino, una volta tornato a casa, ritrova però l’intera famiglia sterminata dagli stessi demoni di cui dubitava l’esistenza. A essere ancora in vita è solamente sua sorella minore Nezuko, che giace priva di sensi circondata dai cadaveri dei suoi famigliari. Pronto a tutto per salvarla, Tanjiro se la carica in spalla e parte disperatamente verso il paese ai piedi della montagna nella speranza di trovare aiuto. Ma a essere in pericolo non è sua sorella, bensì lui stesso. Durante il tragitto Nezuko, divenuta un demone a causa del sangue demoniaco entrato a contatto con le sue ferite, tenta di attaccarlo colta da una irrefrenabile fame. Questo non scoraggia Tanjiro, che, determinato a vendicare la sua famiglia e far tornare sua sorella un essere umano, intraprende il percorso per diventare un cacciatore di demoni (da cui il titolo Demon Slayer).

Per non darvi ulteriori informazioni sulla trama di questo primo volume, mi limito ad aggiungere che la narrazione è molto veloce ma al contempo piacevole e avvincente (già in questo primo volume possiamo infatti apprezzare una prima evoluzione del protagonista). La trama promette bene e, da grande appassionato del genere shonen, posso dire che ha tutti i requisiti per essere considerata la base di una grande storia. Il tratto dell’autore è pulito ma non particolarmente dettagliato (in genere preferisco disegni carichi di dettagli, ma devo dire che in questo caso non sono rimasto scontento), forse un po' acerbo se confrontato ai titoli ai quali sono abituato, ma sono sicuro che col tempo non mancherà di evoluzioni.

Il volume si presenta nel tipico formato Star Comics e nelle fumetterie è accompagnato da una sovraccoperta in omaggio fino a esaurimento scorte. Consiglio la lettura a tutti gli appassionati del genere shonen e a chi è alla ricerca di una nuova storia avvincente che promette bene. 

- Marco

martedì 14 maggio 2019

[Collaborazione] Enrico - Francesca Garofalo

maggio 14, 2019 16 Comments
Buongiorno lettrici e lettori! Il libro di oggi è un libro particolare, sicuramente apprezzato a chi crede e crederà per sempre nel mondo di Harry Potter. Questa è la storia di Enrico.

Titolo: Enrico
Autrice: Francesca Garofalo
Casa Editrice: Book a Book
Genere: Narrativa
Formato: Cartaceo
Pagine: 123
Prezzo: 11,00
Punteggio: 4/5
Link di acquisto: Amazon

Una vita in provincia, lontano dagli stimoli della città. Un ambiente che ti sta stretto, in cui capisci che la tua natura è un'altra ma non trovi gli spazi dove esprimerla. In situazioni come questa l'immaginario viene sempre in soccorso, e così fa anche con Enrico e i suoi due amici, che utilizzano il mondo di Harry Potter per sfuggire alla quotidianità. I tre assimilano il mondo del mago di J.K. Rowling riadattandolo alla propria realtà, fino a sentirsi esuli protagonisti di quell'immaginario fantastico. "Enrico" è un romanzo all'insegna della ricerca dell'identità, attraverso l'inseguimento dei propri sogni: e anche se non si può vivere solo di sogni, la magia è sempre meno lontana del previsto.

Da brava Potterhead quale sono, quando la Casa Editrice mi ha proposto vari titoli da poter leggere e recensire la mia scelta è subito ricaduta su questo libro. Potrebbe suonare un libro banale leggendo la trama, ma vi assicuro che di banale c'è ben poco. Enrico non è solo un libro che parla di un ragazzo troppo legato al mondo di Harry Potter. Trasmette un bel messaggio e un bel insegnamento.

Questo è il primo romanzo scritto dall'autrice e leggendo la sua biografia ho scoperto che inizialmente Enrico era nato per un lungometraggio. Mi sarebbe tanto piaciuto guardarlo. E ora vi spiego il perché.

Parliamo del personaggio: Enrico è un ragazzo di oltre 30 anni che vive in un paesino pugliese, precisamente a Zapponè. Ogni anno il primo settembre tenta di attraverso il muro che si trova tra il binario 9 e 10 nella stazione del paese. Carico del suo carrello e dei suoi bagagli tenta di raggiungere il mondo che vi è dall'altra parte: Hogwarts. Enrico è convinto che questo mondo esiste, ma ogni anno è sempre la stessa storia: fallisce. Crede che c'è qualcosa che lo blocca, forse qualcuno non vuole che Enrico attraversi il muro. 

Lui viene descritto come la versione pugliese di Harry Potter: si chiama Enrico, ha un piccione di nome Edvige, ha una cicatrice sul naso che ogni tanto gli prude, ha vissuto sin da piccolo con sua zia e il suo compagno con cui non ha un bel rapporto. Insomma, la versione perfetta! A tenere compagnia Enrico ci sono Saverio e Antonino e anche loro credono nell'esistenza di Hogwarts. Credono di saper creare pozioni, utilizzare la magia.

Tutto cambia quando a Zapponè arrivano due signore. Chi sono? E perché si sono trasferite proprio in quel paese sperduto? 

"Enrico" non è solo questo. Pagina dopo pagina l'autrice mette in evidenza aspetti particolari ed essenziali per la costruzione identitaria del protagonista. Appare ingenuo, ma sarà proprio la sua ingenuità ad aiutarlo. E' un personaggio da ammirare perché il suo unico scopo è quello di poter realizzare il suo sogno e per farlo correrà anche dei rischi. 

Scritto in terza persona dal punto di vista del protagonista. La lettura è stata piacevole, ma soprattutto divertente. E' stato bello - da pugliese - leggere delle parti di dialogo in dialetto tipico nei paesini. Non sono termini difficili da capire, ma i più utilizzati che chiunque conosce.

lunedì 13 maggio 2019

[Autori emergenti e dove trovarli] La porta degli Dei, Eredità - Matt Armon

maggio 13, 2019 5 Comments
Buongiorno lettrici e lettori, il blog ritorna attivo dopo essere stato in ferie in occasione del Salone del Libro di Torino che si è tenuto quest'anno. Comincio questo lunedì presentandovi un libro la cui lettura è già iniziata.

Titolo: La porta degli Dei - Eredità
Autore: Matt Armon
Casa Editrice: Self Publishing
Genere: Distopico - Sci-fi
Formato: Cartaceo - Ebook
Prezzo: 18,00 - 1,99
Pagine: 612
Link di acquisto: Amazon

Anno 2410. La missione a cui l'avevano assegnata, ai margini del sistema solare, era semplice routine: in veste di capitano dell'organizzazione militare Ultima Speranza Umana aveva affrontato situazioni peggiori. O, almeno, così credeva. Aya è una donna come tante altre, con un ingombrante passato alle spalle, tante domande e poche risposte. Assuefatta alla decadenza della società in cui vive, i giorni trascorrono monotoni alla ricerca di una nuova speranza per l'umanità, che ha pagato a caro prezzo la vittoria contro gli invasori di Andromeda. Ma una serie di eventi imprevedibili stravolge la sua esistenza per sempre, intrecciando il suo destino con quello di una giovane mai-nata, reietta della società, un poliziotto corrotto e un misterioso principe di un mondo molto lontano. Tra vecchie e nuove conoscenze, Aya scopre quale oscuro segreto si cela nel suo passato. Riuscirà a impedire che il suo retaggio porti l'umanità all'estinzione?Eredità, primo volume della trilogia La porta degli Dei, vi condurrà tra le pieghe più oscure del cyberpunk, laddove nemmeno la luce vi potrà salvare.


Di seguito vi lascio i contatti dell'autore:
Instagram: @authormattarmon

lunedì 6 maggio 2019

[Review Tour] Due cuori in affitto - Felicia Kingsley

maggio 06, 2019 19 Comments

L'attesa è finita! Oggi in tutte le librerie e store online è disponibile il nuovo libro di Felicia Kingsley!

Titolo: Due cuore in affitto
Autrice: Felicia Kingsley
Casa editrice: Newton Compton
Genere: Romanzo Rosa
Formato: Cartaceo - ebook
Prezzo: 10,00 - 5,99
Pagine: 351
Punteggio: 4/5
Link di acquisto: Amazon

Summer ha ventisette anni ed è californiana. Blake ne ha quasi trentatré ed è newyorkese fino al midollo. Lei aspira a diventare sceneggiatrice, ma per ora è solo assistente del direttore di produzione di una serie tv. Lui è uno scrittore da svariati milioni di copie e i suoi bestseller sono sempre in classifca sul «New York Times». Summer è fidanzata con un uomo molto più grande di lei, mentre Blake è un consumato casanova e nel suo letto entrano ed escono pop-star, attrici e modelle. Lei è una persona ordinata, precisa e mattiniera, fa yoga e beve tè verde; lui fa colazione con un Bloody Mary e due Marlboro, vive nel caos e non si sveglia mai prima delle due del pomeriggio. Summer e Blake non hanno proprio niente in comune, a parte una casa delle vacanze che per un mancato passaggio di informazioni è stata affittata a entrambi. Uno dei due se ne deve andare, ma entrambi hanno ottime ragioni per restare. E le ragioni potrebbero aumentare con il passare dei giorni...

Immaginate di dove trascorrere due mesi in vacanza col vostro compagno o compagna, in una villa bellissima con piscina. Un sogno non è vero? E se questa casa fosse stata affittata non solo a voi ma anche a qualcun altro? E' proprio ciò che accade a Summer e Blake costretti a dover vivere sotto lo stesso tetto a causa per tutto il periodo estivo. Lei con il suo compagno e lui con quella che possiamo definire accompagnatrice.

Questa è la storia di due persone che impareranno non solo a condividere una casa, ma dovranno sopportarsi e soprattutto imparare a conoscersi meglio. Questa è la storia di Summer, una giovane donna il cui sogno è quello di diventare una showrunner di una propria sceneggiatura; e di Blake, scrittore di successo che ha venduto oltre 200 milioni di copie e che attualmente è alle prese con la stesura del suo nuovo romanzo. I due sembrano essere l'uno l'opposto dell'altro.

Lei vegetariana, pratica yoga la mattina e fa bene il suo lavoro. Lui invece si gode la vita tra un drink, un tuffo in piscina e una sigaretta. A volte la convivenza forzata porta seri rischi. Qui, però, le cose mutano in modo completamente diverso.

Voglio mettere subito in chiaro una cosa: è il primo libro che leggo di Felicia e... l'ho divorato in esattamente due giorni. Felicia ha un stile di scrittura che ti cattura sin da subito, tanto da tenere il lettore con gli occhi incollati sul libro pagina dopo pagina. Il rendere sin da subito interessanti i due protagonisti è un punto a favore. Due sono gli aspetti dei due protagonisti che mi sono piaciuti di più.

Parliamo di Summer. Con lei si è subito creata una particolare empatia. Mi è piaciuta la sua determinazione nel voler fare bene il suo lavoro e il suo buon animo. Affronterà non solo delle vittorie, ma anche delle delusioni che l'aiuteranno a crescere. Ci sono stati momenti in cui ho provato compassione per lei.
E poi c'è Blake, lui che si da subito viene presentato come un uomo cui piace cogliere l'attimo e fare le cose con i suoi tempi. Un uomo senza peli sulla lingua e con la battuta pronta, che utilizza il suo fascino a proprio vantaggio. Di lui ho molto apprezzato la sua evoluzione caratteriale.

E poi non manca la nota divertente e ironica nel libro presentata non solo dalle battute e linguaggio di Blake ma anche dalla presenza di una telenovela spagnola e l'ingresso improvviso dell'amico di Blake.

La struttura del libro è semplice: vi è una alternanza dei capitoli, passando dal punto di vista di Blake a quello di Summer ed è scritto in prima persona. Come già detto lo stile di scrittura dell'autrice è capace di coinvolgere sin da subito il lettore rendendo la lettura scorrevole e piacevole. Cosa che ho anche apprezzato è la presenza di una playlist alla fine del libro. 

Insomma è una storia sicuramente romantica, ma anche divertente, che ti fa sognare a occhi aperti e far sorridere sia dalla gioia sia dal divertimento. Una storia incorniciata da traguardi, delusioni e sensi di colpa. Ottimi ingredienti per un ottimo romanzo!
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.

Follow Us @soratemplates