domenica 8 settembre 2019

# review party

[Review Party] Nevernight "I Grandi Giochi" - Jay Kristoff


Buona domenica lettrici e lettori. Per il blog è un giorno importante in quanto ospiterà la seconda tappa del review party dedicata all'uscita della trilogia di Nevernight di Jay Kristoff. Oggi vi parlerò del secondo volume.

Titolo: Nevernight - I Grandi Giochi
Autore: Jay Kristoff
Casa Editrice: Oscar Mondadori
Genere: Dark Fantasy
Formato: Cartaceo - ebook
Pagine: 467
Prezzo: 20,00 - 9,99
Punteggio: 4,5/5
Link di acquisto: Amazon

Mia Corvere, distruttrice di imperi, ha trovato il suo posto tra le Lame di Nostra Signora del benedetto omicidio, ma sono in tanti all'interno della Chiesa Rossa a pensare che non se lo meriti. La sua posizione è fragile, e non si sta affatto avvicinando alla vendetta cui agogna. Ma dopo uno scontro letale con un vecchio nemico, Mia inizia a sospettare quali siano i veri moventi della Chiesa Rossa. Al termine dei grandi giochi di Godsgrave, Mia tradisce la Chiesa e si vende come schiava per avere la possibilità di mantenere la promessa che ha fatto il giorno in cui ha perso tutto. Sulle sabbie dell'arena, Mia trova nuovi alleati, feroci rivali e domande ancora più incalzanti sulla sua affinità con le ombre.

ATTENZIONE: SE NON AVETE LETTO IL PRIMO VOLUME VI CONSIGLIO DI SALTARE LA RECENSIONE.

Se con il primo libro è stato abbastanza difficile all'inizio abituarsi allo stile di scrittura dell'autore, con questo secondo volume la lettura è tutta in discesa. "Mai dimenticare" è stato un buon libro introduttivo della storia di Mia Corvere, una storia che in questo secondo volume verrà completamente stravolta.

Mia adesso è ufficialmente una Lama della Chiesa Rossa, nonostante non abbia superato l'ultima volta ha ricevuto il consenso e la benedizione di Lord Cassius in punta di morte. La sua morte non ha determinato la sua qualifica come Lama, ma anche l'arrivo di un nuovo compagno: Eclissi, l'ombra-demone di Lord Cassius che rimasta da sola si unisce a Mia e Messer Cortese. Con loro il divertimento non manca, tra le varie battute e battibecchi a causa della ormai convivenza forzata. I loro scambi di battuta alleggeriscono quella che è la cupa e cruda atmosfera che c'è in questo secondo libro.

Rispetto al primo volume, I Grandi Giochi risulta essere più violento e crudo. Tanti sono i combattimenti e tanti sono i spargimenti di sangue. Ma sopratutto in questo secondo volume viene presentata una nuova realtà: l'essere schiavi. Nel primo libro abbiamo conosciuto Carlotta, unica schiava accolita della Chiesa Rossa. In questo nuovo libro è Mia stessa a diventare schiava per poter portare a terminare la sua vendetta. Jay Kristoff mette nero su bianco il modo in cui vengono trattati, il modo in cui vengono venduti come se fossero merce qualsiasi, il modo in cui vengono torturati e maltrattati e come vivono.

Non mancano anche in questo volume le bellissime ed essenziali, ma anche divertenti, note a piè di pagina. Unica differenza con il primo volume è il riepilogo iniziale prima di entrare nel vivo della lettura: le prime pagine sono dedicate a un riepilogo di tutti i personaggi che sono stati citati in "Mai dimenticare". Una trovata davvero geniale essendoci così tanti personaggi e per evitare un momento di confusione o di dimenticanza da parte del lettore. La cosa che però non mi è andata giù e che devo ancora trovare una valida spiegazione per questa scelta è l'improvvisa passione e attrazione nata tra Ashlinn e Mia.

In questo libro ritroviamo una Mia completamente diversa dal primo libro. Scoprirà dei segreti che la spingeranno ad agire contro il volere della Chiesa Rossa solo per poter portare a termine la sua vendetta. Troverà degli alleati ma soprattutto tanti nemici. E nonostante la fredda e spietata assassina quale è, inevitabile è per lei aiutare il prossimo.

Anche qui troviamo nella prima parte del libro una alternanza tra passato e presente: il passato ci spiega come sia nato il piano di Mia e il motivo che l'hanno spinta ad andare contro la Chiesa Rossa e schierarsi dalla parte di Ashlinn. Il presente ci mostra Mia alle prese con i Grandi Giochi di Godsgrave.

Il finale di questo libro vi lascerà a bocca aperta e scioccati. Perché si tratta di qualcosa che mai pensavate potesse accadere.  In conclusione, credo sia adatto descrivere questo secondo volume con il motto utilizzato dagli schiavi destinati a combattere nei grandi giochi:
"SANGUE E GLORIA"

1 commento:

  1. Ho evitato di leggere la recensione visto vhe ancora non ho letto questo volume ma sono tanto tanto curiosa e non vedo l'ora di avere il tempo di leggerlo 😍

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.