martedì 19 marzo 2019

# recensione # review party

[Review Party] La corte di Rose e Spine - Sarah J. Maas


L'avete atteso in tanti, anzi l'abbiamo atteso in tanti. Finalmente oggi in Italia è possibile acquistare il primo libro di una bellissima serie che tanto abbiamo atteso!

Titolo: La corte di Rose e Spine
Autrice: Sarah J. Maas
Casa Editrice: Mondadori
Genere: Fantasy - Retelling
Formato: Cartaceo
Prezzo: 16,90
Punteggio: 5/5
Link di acquisto: Amazon

"Un paio di occhi dorati brillavano nella boscaglia accanto a me. La foresta era silenziosa. Il vento non soffiava più. Persino la neve aveva smesso di scendere. Quel lupo era enorme. Il petto mi si strinse fino a farmi male. E in quell'istante mi resi conto che la mia vita dipendeva da una sola domanda: era solo? Afferrai l'arco e tirai indietro la corda. Non potevo permettermi di mancarlo. Non quando avevo una sola freccia con me." Una volta tornata al suo villaggio dopo aver ucciso quel lupo spaventoso, però, la diciannovenne Feyre riceve la visita di una creatura bestiale che irrompe a casa sua per chiederle conto di ciò che ha appena fatto. L'animale che ha ucciso, infatti, non era un lupo comune ma un Fae e secondo la legge "ogni attacco ingiustificato da parte di un umano a un essere fatato può essere ripagato solo con una vita umana in cambio. Una vita per una vita". Ma non è la morte il destino di Feyre, bensì l'allontanamento dalla sua famiglia, dal suo villaggio, dal mondo degli umani, per finire nel Regno di Prythian, una terra magica e ingannevole di cui fino a quel momento aveva solamente sentito raccontare nelle leggende. Qui Feyre sarà libera di muoversi ma non di tornare a casa, e vivrà nel castello del suo rapitore, Tamlin, che, come ben presto scoprirà la ragazza, non è un animale mostruoso ma un essere immortale, costretto a nascondere il proprio volto dietro a una maschera. Una creatura nei confronti della quale, dopo la fredda ostilità iniziale, e nonostante i rischi che questo comporta, Feyre inizierà a provare un interesse via via più forte che si trasformerà ben presto in una passione dirompente. Quando poi un'ombra antica si allungherà minacciosa sul regno fatato, la ragazza si troverà di fronte a un bivio drammatico. Se non dovesse trovare il modo di fermarla, sancirà la condanna di Tamlin e del suo mondo...

Prima di parlarvi di questo meraviglioso libro, voglio ringraziare la CE per avermi dato la possibilità non solo di poter leggere il libro in anteprima ma anche per avermi fatto organizzare il Review Party e Blog Tour. Vi invito, quindi, a seguire i blog citati nel banner per poter leggere anche le loro recensioni.

Quando ho scoperto che la Mondadori si stava occupando della traduzione di Acotar - A court of thorns and roses - la mia reazione è stata FINALMENTE. Il 2019 si sta rivelando per noi lettori l'anno del fantasy e io ne sono contenta essendo il mio genere preferito. Dopo aver terminato la lettura di Acotar fa ufficialmente parte nella top 10 dei libri letti nel 2019.

Per chi non lo sapesse Acotar non è altro che un retelling de La Bella e la Bestia ambientato in un mondo dove non vivono solamente gli umani ma anche creature come le fate - i Fae -, Suriel, Attor e tante altre. Essendo un retelling ho trovato molti riferimenti al cartone Disney che ho molto apprezzato e ho amato. Proprio come Belle, Feyre risulta essere una ragazza indipendente e solo una cosa tra le due è differente, la loro passione. Se Belle adora leggere, Feyre non sa leggere e scrivere ma ama dipingere. La Bestia, invece, è rappresentata da Tamlin una creatura immortale che è costretto a indossare una maschera a causa di una maledizione. 

Grazie agli occhi di Feyre ci viene data la possibilità di conoscere meglio il mondo di queste creature magiche, chiama Prythian ed è qui che si nota la bravura della Maas: la sua abilità nel saper descrivere in modo perfetto questi luoghi fantastici nei minimi dettagli tanto da affascinare il lettore. In questo mondo conosceremo altri personaggi indispensabili e dove ho ritrovato molte caratteristiche e riferimenti ad alcuni personaggi del cartone Disney. In particolare ho adorato la simpatia e l'ironia di Lucien, il braccio destro di Tamlin.

Per quanto riguarda la struttura il libro è scritto in prima persona dal punto di vista di Feyre. Il lettore, quindi, attraverso gli occhi di Feyre vivrà in prima persona la sua permanenza a Prythian, entrerà in empatia con lei, percepirà i suoi sentimenti, le sue paura e i suoi dubbi. Ma sopratutto il suo enorme coraggio. Come ogni Fiaba che si rispvetti anche questa è fatta di ostacoli da dover superare. Un'altra cosa che ho molto apprezzato è la descrizione di ogni singola creatura magica che è presente nel libro. Essendo Feyre una umana viene messa in guardia su possibili creature pericolose da cui deve stare alla larga. Grazie a questo libro sono venuta a conoscenza di creature a me sconosciute. Insomma il lettore non si ritroverà di fronte a un libro dove le cose vengono date per scontate - come accaduto con Il Principe Crudele o ancora Carve the Mark -, ma proprio come Feyre verrà sempre guidato. 

Non aspettatevi la classica storia d'amore, perché questo libro non è solamente questo. Viene affrontato un viaggio interiore, parla di coraggio, di sacrificio ma soprattutto di rinascita

9 commenti:

  1. Adoro questo libro. Ho la sensazione che la saga andrà sempre in crescendo, facendoci innamorare tutti.

    RispondiElimina
  2. È in tbr da anni oramai e non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina
  3. Sai cosa ne penso, e non posso che essere più d'accordo!!

    RispondiElimina
  4. Posso dire di averne la nausea solo a sentirne parlare? Ahahah non è assolutamente il libro adatto ai miei gusti

    RispondiElimina
  5. Libro bellissimo che dovrebbero leggere tutti ormai la scrittura della Maas mi ha stregato sia con questa serie che con quella del trono di ghiaccio, non vedo l'ora che escano tutti i suoi libri in Italia e di poterli ammirare nella mia libreria 😍

    RispondiElimina
  6. Basta! Non ne posso più! Ok, ok, lo prendo!

    RispondiElimina
  7. Sto amando i retteling e questo è già nella mia libreria spero di aver un momento tranquillo per poterlo recuperare

    RispondiElimina
  8. Vedo che la maggior parte Delle persone che hanno commentato prima di me hanno tutte un'idea positiva riguardante il romanzo in questione...che peccato che il genere non faccia per me!

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.

Follow Us @soratemplates