martedì 30 aprile 2019

# autoriemergentiedovetrovarli # recensione

[Collaborazione] Il viaggio degli eroi "Il giuramento" - Cristian Taiani #autoriemergentiedovetrovarli

Per la rubrica Autori Emergenti e dove trovarli, oggi vi parlo del libro di Cristian Taiani. Se siete fan di mondi fantastici con Elfi, Nani, Gnomi, Maghi e altro questo libro è quello che fa per voi.

Titolo: Il viaggio degli eroi - Il giuramento
Autore: Cristian Taiani
Casa Editrice: Self publishing
Genere: Fantasy
Formato: Cartaceo
Pagine: 380
Prezzo: 12,00
Punteggio: 3,75/5
Link di acquisto: Amazon

Nel mondo di Inglor una apparente pace sta per essere minata da un antico e malvagio male, un’oscurità che già in passato aveva causato la più grande guerra che le Sette Terre avessero mai visto. Cantata e narrata dai bardi come la Guerra Sanguinosa, uomini ed elfi ne presero parte abbandonate invece dalle più antiche stirpi dei nani, gloriosa fu la battaglia dove venne cacciato il senza nome e il suo suddito Zetroc. Venti ere dopo il male ritorna, tra le strade di Radigast capitale delle Sette Terre, sul suo cammino incontrerà Rhevi una ragazza per metà umana per metà elfa cresciuta con l’amore di nonno Otan proprietario della locanda l’Orso Bianco, dopo l’abbandono della madre elfa il padre perso nel dolore si arruola nell'esercito dell’imperatore Adon Vesto, di lui la povera bambina perde ogni traccia, la ragazza che sogna di allontanarsi dalla realtà di quella città che non l'accetta avrà il modo di realizzare il suo desiderio ma a che prezzo? Talun un ragazzo pelle e ossa dall'animo nobile ma dall'indole spavalda è appena diventato mago dopo una vita da recluso nell'accademia di magia più ambita di Inglor, addestrato nella magia dai più preparati maestri insieme al loro preside Searmon, mentore e amico dell’orfano mago, unico ponte con il suo misterioso passato. I due ragazzi si incontreranno durante una festa alla locanda, ma il lieto incontro li metterà di fronte ad un uomo misterioso che gli farà intraprendere un lungo viaggio sotto un giuramento che sembrerà più una maledizione. Durante il loro viaggio faranno la conoscenza di Adalomonte il guerriero dagli occhi di rubino senza un apparente passato, marchiato dal simbolo del lupo e del leone, l’effige dei fratelli creduti divinità. In tre sfideranno il destino alla ricerca della libertà cominciando il viaggio, scoprendo misteri più grandi di loro, tra magie, guerre, nani, draghi e viaggi nel tempo si ritroveranno a diventare gli eroi che Inglor aspettava.Conoscerete gli elfi di luce, gnomi a bordo di navi volanti, profezie leggendarie, eccentrici pirati e i perfidi elfi di tenebra. Attraverserete il caldo deserto di Azir fino a scoprire gli arcaici segreti celati dal tempo e dall'oscurità senza nome.

Questo genere di fantasy dove viene impostato alla lettera e fase dopo fase "il viaggio dell'eroe" - per citare Vogler - mancava all'appello tra le mie letture e nella mia libreria. Sono contenta di aver scoperto questo libro e di essere stata protagonista dell'avventura dei tre protagonisti. Mi ha ricordato un po' il Signore degli Anelli, il primo capitolo.

Non mi soffermerò sulla trama, l'autore ne ha stilata una dettagliata e con tutte le informazioni necessarie utili per scatenare al lettore curiosità e spingerlo a leggere il suo libro. 

Ci troviamo in un mondo governato da Elfi di luce e di ombre, da maghi che studiano in una accademia, da guerrieri forti e con un grande orgoglio. Da nani, gnomi, orchi, pirati e tante altre creature tipiche di un mondo fantastico classico. Perché sì, nel suo libro Cristian Taiani ha rappresentato un mondo fantasy classico differenziandosi così dal solito fantasy fatto a stampino.

Voglio parlavi dei tre protagonisti. Così diversi tra di loro ma uniti con lo stesso scopo e per la stessa battaglia. Viene presentato Talun, un giovane mago talentuoso da un immenso potere. Lui si potrebbe definire il saggio del gruppo, quello che per ogni pericolo e necessità si affida al suo grimorio. Lui è anche quello più... "sospettoso" sempre con gli occhi aperti e sarà difficile per lui fidarsi sin da subito di Adalomonte. Rhevi è una mezz'elfa ed è l'unica figura femminile del gruppo, si presenta sin da subito per la sua tenacia e per la sua voglia di cambiare la sua vita. Infatti non ci pensa due volte quando le si presenta davanti l'opportunità di essere parte del gruppo. Lei è quella che cerca di mantenere saldo il gruppo, in particolare quando Talun e Adalomonte hanno i loro momenti l'uno contro l'altro. E infine abbiamo Adalomonte, un guerriero misterioso che non ha memoria della sua identità e del suo passato. E' quello con un carattere difficile da gestire, quello che preferisce stare sulle sue e difficile esterna le proprie emozioni. Ed è proprio questo suo essere misterioso che insospettisce Talun.

Durante questo viaggio i protagonisti mutano. In particolare la mutazione che ho più apprezzato è stata quella di Adalomonte. In lui si nota sin da subito il suo cambiamento anche nelle piccole cose, come ad esempio un lieve sorriso. 

Non manca la parte buffa di questa avventura, come ad esempio l'ingresso nel gruppo dei fratelli halfling o l'incontro di attori. Non mancano i momenti tristi, le perdite, la violenza e una battaglia che sarà inevitabile. Devo ammettere che al momento delle battaglie ho temuto di imbattermi su diverse pecche. Invece no. Le battaglie sono quelle che ho maggiormente preferito del libro: non le ho trovate confusionarie, ben descritte e con un ottimo role play senza sfociare nel power play dei vari protagonisti o altri personaggi citati.

Essendo una prima edizione ho riscontrato, nella struttura del libro, diversi refusi - come ad esempio la presenza di fin troppe virgole da rendere la frase troppo lunga - e errori di battitura. Ma la struttura ha anche - e molti - aspetti positivi: la cura della grafica di ogni pagina a inizio capitolo. La presenza non solo di un punto di vista ma di vari punti di vista di quasi tutti i personaggi principali - sia buoni che cattivi - presenti nel libro.

11 commenti:

  1. Ne ho sentito parlare molto in giro e sembra davvero carino soprattutto perché ha una trama davvero interessante però devo ammettere che la copertina non mi fa impazzire

    RispondiElimina
  2. Mi dispiace tantissimo non poter dare un occasione a questo libro, ma il fantasy non riesco proprio a leggerlo!

    RispondiElimina
  3. Da come ne parli sembra proprio un fantasy con la F maiuscola e nonostante mi stia avvicinando al genere non sono ancora pronta

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo questo titolo ma penso che, non appena verrà ristampato con le correzioni, gli daró un'occasione!

    RispondiElimina
  5. Fantascienza, originalità ed esordiente, praticamente è già mio! :D

    RispondiElimina
  6. Mi sto approcciando da poco al fantasy, però non so perchè questo non mi ispira un granchè.. sono piu da urban fantasy!

    RispondiElimina
  7. sto vedendo questo libro ovunque e mi piacerebbe molto leggerlo

    RispondiElimina
  8. Purtroppo anche se sono un'amante del fantasy non mi ha incuriosito particolarmente..

    RispondiElimina
  9. Sono rimasta sempre incuriosita e colpita da questo libro, anche quando ho fatto la segnalazione, spero un giorno di poterlo leggere.

    RispondiElimina
  10. Ne ho sentito parlare un bel po' ma non è proprio un genere che fa per me, sicuramente non è un libro che riuscirei ad apprezzare

    RispondiElimina
  11. in questo periodo vedo questo libro ovunque! Spero di recuperarlo perché sembra proprio il mio genere! *^*

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.

Follow Us @soratemplates