martedì 4 giugno 2019

# manga

[Recensione] Edens Zero - Hiro Mashima


Ben tornati lettrici e lettori nel nostro appuntamento fisso del martedì. Anche oggi si torna a parlare di nuove uscite a tema manga. Oggi vi propongo una novità tanto attesa in Italia: Edens Zero.

Titolo: Edens Zero
Autore: Hiro Mashima
Casa Editrice: Star Comics
Genere: Shonen
Formato: Cartaceo
Pagine: 192
Prezzo: 4,90
Punteggio: 4/5
Link di acquisto: Amazon

Il giovane Shiki vive sul pianeta Granbell insieme ai robot che animano un vasto parco a tema. Un giorno arrivano due visitatori, i primi a mettere piede su Granbell da circa un secolo: la giovane creatrice di contenuti digitali Rebecca e il suo gatto blu Happy. I tre vanno subito d'accordo e diventano amici... Ancora non sanno che questo incontro cambierà per sempre i loro destini! Rincorrendo sogni di mondi sconosciuti, inizia la grande avventura di Shiki, Rebecca e Happy!

Si tratta del nuovo attesissimo manga di Hiro Mashima, celebre autore di “Rave – The Grove Adventure" e “Fairy Tail", serie di grande successo a livello mondiale e molto apprezzate in Italia. Caratteristica principale di Mashima è la capacità di saper mescolare in maniera più che efficace scene di combattimento, con momenti di comicità e drammaticità, arricchendo il tutto con una buona dose di fan service. È proprio grazie a queste qualità che le sue opere hanno riscosso un incredibile successo, per cui le aspettative per questa sua nuova serie sono sicuramente altissime.

Edens Zero si presenta in questo primo volume come un degno successore di Fairy Tail. Sono infatti molti gli elementi che Mashima riprende dalla sua opera magna e inserisce con disinvoltura in questa nuova serie senza risultare banale o ripetitivo. I protagonisti sono Shiki, Rebecca e il suo gatto Happy (celebre mascotte di ogni opera di Mashima). I tre personaggi principali riprendono il character design dei protagonisti di Fairy Tail, particolare che non è piaciuto a molti ma che io ho apprezzato da appassionato lettore di Fairy Tail. In fondo squadra vincente non si cambia no?

Shiki è l'unico essere umano a vivere su Brandbell, pianeta – luna park, interamente abitato da robot. I robot sono gli unici amici di Shiki, finché un giorno una ragazza con il suo gatto Happy non arriva su Brandbell. Rebecca è una B-Cuber (l’equivalente di youtuber) e si guadagna da vivere girando video e riprendendo le sue avventure. Rebecca è la prima visitatrice dopo 100 anni, ed è quindi il primo essere umano che incontra Shiki. Essendo cresciuto tra i robot , allevato dal Re dei Demoni, un robot che ormai ha smesso di funzionare e che gli ha trasmesso un misterioso potere, Shiki ha inizialmente difficoltà a relazionarsi con Rebecca. I robot del pianeta Brandbell riconoscono però nella ragazza l’unica speranza di Shiki per abbandonare il pianeta e partire alla scoperta dello spazio. Mettono quindi in atto un piano per costringere Shiki a partire con Rebecca, dando così inizio ad una nuova storia che già da questo primo volume sembra promettere bene.

Amicizia, famiglia e avventura sono i temi principali di ogni opera di Mashima. Anche in Edens Zero è possibile fin da subito percepirne l'importanza. Attenzione, nonostante molti personaggi principali riprendano il design dei protagonisti di Fairy Tail e i temi alla base dell'opera siano molto simili, la trama, il carattere dei personaggi, le ambientazioni e i paesaggi, rendono Edens Zero una serie sicuramente originale e innovativa. Simpatica in particolare la scelta di inserire figure simili agli youtuber in un manga.

Per quanto riguarda l’aspetto artistico del manga mi sembra inutile fare commenti. Mashima è ormai un autore affermato da oltre 20 anni e i suoi disegni sono inattaccabili.

In conclusione vi consiglio questo manga? Si, ma solamente se avete voglia di una lettura leggera e divertente, ben curata visivamente e che promette sviluppi futuri molto interessanti. Se cercate invece qualcosa di folle e totalmente innovativo, sappiate Edens Zero si mantiene saldamente attaccato allo stile di classico shonen per ragazzi caratteristico di Mashima. 

7 commenti:

  1. Vorrei avvicinarmi ai manga ma non credo che questo possa piacermi

    RispondiElimina
  2. Ecco questo era uno dei titoli per cui aspettavo che qualcuno mi dicesse cosa ne pensava per farmene un'idea. Al momento lo tengo in considerazione in WL!

    RispondiElimina
  3. Non ho mai letto manga di questo genere, ma ammetto che sono incuriosita ma allo stesso tempo molto indecisa. Nel frattempo so a chi potrei consigliarlo ;)

    RispondiElimina
  4. Io parecchio tempo fa ho iniziato il manga di Fairy tale e devo continuare perché mi stava piacendo un sacco >.<
    Per caso hai cambiato tema del blog? lo ricordavo diverso... questo è bellissimo *_____*

    RispondiElimina
  5. Non mi sono ancora approcciata ai manga e vorrei farlo presto

    RispondiElimina
  6. Leggo anche io manga ogni tanto, poco però... ammetto che questo non mi ispira!

    RispondiElimina
  7. Ne ho sentito parlare di questo autore ma non ho mai letto i suoi manga e questo mi ispira tanto, soprattutto per la sua leggerezza e comicità che già ispira, me lo segno e vado a spulciare anche gli altri suoi lavori!

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.

Follow Us @soratemplates