giovedì 27 settembre 2018

# recensione # review party

[Review Party] Non pensavo di amarti ancora - Penelope Ward


La sentite la tristezza dell'avvicinarsi della fine di settembre? Io si con un bel mal di gola. E' ormai un appuntamento fisso quando la temperatura comincia ad abbassarsi. Anche a voi succede lo stesso? Ma non sono qui per parlarvi dei miei problemi, sono qui per parlarvi di una nuova uscita targata Newton Compton!

Titolo: Non pensavo di amarti ancora
Autrice: Penelope Ward
Casa Editrice: Newton Compton
Genere: Romance
Formato: Cartaceo ed ebook
Pagine: 287
Prezzo: 10,00 | 5,99
Punteggio: 4/5
Link di acquisto: Amazon

"Lì per lì ho pensato che fosse un'ottima idea. Chiamare all'improvviso al telefono Landon Roderick, per cui ho una cotta dai tempi dell'infanzia, mi è sembrata la cosa giusta da fare. Il fatto che fossi ubriaca e stessi passando sopra a tredici anni di emozioni contrastanti con uno stupido scherzo telefonico, invece, non mi è nemmeno passato per l'anticamera del cervello. Ma poi Landon ha richiamato. Ci siamo ritrovati a passare le settimane seguenti al telefono, cercando di gestire l'intensa connessione che il suono delle nostre voci aveva risvegliato. È possibile desiderare qualcuno che si trova a chilometri di distanza? Durante tutte quelle ore passate a chiacchierare, mi sono chiesta che cosa sarebbe potuto succedere se ci fossimo incontrati. Farmi vedere da lui, però, era fuori discussione. Era da prima di compiere quindici anni che non uscivo con un ragazzo e non avevo intenzione di fare un'eccezione proprio per Landon Roderick. Ma il destino aveva altri piani, per noi. Un incidente con lo skateboard, Landon finisce in ospedale ed eccomi su un volo per Los Angeles: l'errore più grosso che abbia mai commesso o la cosa migliore che mi sia capitata?"

Se credete nel lieto fine e siete dei veri romanticoni, allora Non pensavo di amarti ancora è il libro che fa per voi. Un libro che dimostra che il primo amore non si scorda mai e la seconda occasione bisogna coglierla e non lasciarla fuggire.

Ed è proprio ciò che è accaduto a Rana. Il racconto inizia con lei che un po' brilla decide di chiamare all'improvviso il suo amico che non vede da tredici anni Landon. Per Rana Landon è stata una persona molto importante: la sua famiglia ha adibito il loro garage a una specie di casa per la famiglia di Rana e così tra i due nasce subito una forte e vera amicizia. Purtroppo il destino ha voluto separarli senza nemmeno dirsi addio. Rana ha sempre pensato che la famiglia di Landon li abbia cacciati per i mancati pagamenti dell'affitto e da quel momento in poi non ha più perdonato Landon per l'accaduto, ma sopratutto per non averla salutata. Presa da una rabbia improvvisa, Rana riesce a trovare dopo tredici anni il numero di telefono di Landon e a scaricargli contro tutto il dolore che si è portata con sé. Chi lo avrebbe mai detto che quella telefonata sarebbe stata l'inizio di qualcosa davvero speciale?

Devo ammettere per in questo libro manca qualcosa: il prologo. Avrei preferito leggere una piccola introduzione, magari un tuffo nel passato di quando Rana era una bambina o della sua partenza e allontanamento da Landon. Il libro, invece, inizia subito con Rana ormai adulta e la sua decisione di chiamare Landon. Insomma inizia in modo frettoloso, ma a parte questo è un libro che ho letto velocemente e mi ha coinvolto subito. La cosa veramente bella è la nota ironica e divertente che è presente nelle pagine, in particolare quella di Landon che è in assoluto un personaggio divertente ma con tanti problemi sulle spalle.

Questo libro non parla solamente di un amore ritrovato, non è solo la testimonianza che il primo amore non si scorda mai. E' un libro che racchiude altri temi molto importanti: il cambiamento, per esempio, di Rana. I segreti sia di Rana che di Landon. Errori commessi in passato e sono tornati a galla nel presente. Questa è principalmente la storia di Rana, ma secondariamente è anche la storia di Landon. Il lettore avrà la possibilità di conoscere ogni sfumatura di entrambi i personaggi. Si ritroverà di fronte a rivelazioni che lasceranno a bocca aperta. Si ritroverà a sorridere, a incoraggiare Rana a osare, a tifare per questa coppia.

E mi raccomando, il cubo di rubik è un elemento molto importante in questa storia.

7 commenti:

  1. Questo me lo segno proprio, in autunno mi piacciono i gialli ma soprattutto le belle storie d'amore:)

    RispondiElimina
  2. Adoro questa scrittrice, libro aggiunto in WL ��

    RispondiElimina
  3. Sembra molto divertente e carino però non credo sia la storia che faccia al caso mio

    RispondiElimina
  4. che nome strano Rana ahahah davvero originale! Purtroppo io e i libri d'amore non andiamo per nulla d'accordo >.<

    RispondiElimina
  5. Recensione stupenda come sempre

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.