lunedì 20 maggio 2019

# recensione

[Collaborazione] Spark - Alice Broadway

Buon inizio settimana lettrici e lettori. Sono un po' in ritardo con la pubblicazione di questa recensione. Nonostante avessi terminato la lettura a fine aprile avevo altri articoli che avevano la precedenza. Oggi, finalmente, ve ne posso parlare.

 Titolo: Spark
 Autrice: Alice Broadway
 Casa Editrice: Rizzoli
 Genere: Distopico
 Formato: Cartaceo
 Pagine: 348
 Prezzo: 18,00
 Punteggio: 4/5
 Link di acquisto: Amazon

 Immagina di scoprire che tutta la tua vita si basa su una bugia, che non sei la persona che credevi di essere. Immagina di dover ricominciare tutto da capo, tra coloro che fino a ieri consideravi diversi e che ora invece sono la tua gente. Leora ha scoperto di essere una mezzosangue, figlia di un Marchiato e di un'Intonsa. La sua accettazione e presa di coscienza di questa verità non piace al leader della comunità, il sindaco Longsight, che le offre un incarico che non può rifiutare: se vuole proteggere le persone che le sono care dovrà unirsi agli Intonsi e scoprirne le debolezze. A malincuore Leora accetta, anche nella speranza di sapere qualcosa di più sulla sua vera madre. Capisce così che le storie della tradizione che conosce fin da bambina lì hanno interpretazioni radicalmente diverse, se non opposte, e deve rimettere tutto in discussione, accettare che non solo la sua educazione sia stata una menzogna, ma che neppure gli Intonsi siano depositari di un'unica verità.

Prima di iniziare a parlarvi di questo libro piccola premessa: se non avete letto il primo libro - Ink - allora vi rimando dalla recensione del primo volume così evitate possibili spoiler. [clicca qui]

Ricordiamo un momento la conclusione del primo volume: Leora la sera della lettura dei nomi decide di ribellarsi mostrando il tatuaggio di un corvo sul proprio petto. Questo, ovviamente, non è passato inosservato al sindaco Longsight. Eppure, non decide di esiliarla. Anzi.

In questo libro Leora conoscerà una realtà completamente diversa a quella cui è sempre stata abituata vivere: una bella casa, un piatto sempre pronto a tavola, istruzione e un lavoro. Insomma, una vita perfetta. In questo libro la protagonista conoscerà il mondo degli Intonsi, i non marchiati. Sin da piccola nella comunità dei Marchiati, gli Intonsi sono sempre stati visti come un male. Risulterà essere normale e naturale per la ragazza avere paura di loro e odiarli in un primo momento, ma con il passare del tempo imparerà a conoscere quella gente.

Devo ammettere che la lettura del secondo volume non mi ha preso quanto la lettura del primo. Ricordo che Ink ci ho messo esattamente qualche giorno per terminarlo. Questo un po' di più. Forse perché all'inizio avevo l'impressione di star leggendo un'altra volta Ink ma con una ambientazione diversa. La marcia è aumentata verso la metà del libro, in un momento significativo che colpisce non solo Leora. Nonostante questa piccola pecca iniziale, la lettura è stata piacevole. In particolare, ho apprezzato la presenza delle storie. Le stesse che ritroviamo nel primo libro ma con una trama un po' diversa. Una trama dove il mondo degli Intonsi è protagonista.

Ancora una volta l'autrice mette in pratica i suoi studi teologici: se in Ink abbiamo appreso una loro particolare religione - scuoiare la pelle tatuata di una persona morta e la pesatura della sua anima -, in Spark ci troviamo di fronte ad altre usanze e una nuova religione che potrei definire essere più spirituale rispetto a quella dei Marchiati, una religione che potrei definire un unione tra un rito ortodosso e un passo del Vangelo:


"Chi di voi è senza peccato, scagli la prima pietra contro di lei!"

In più se nel primo libro Leora ha una mutazione caratteriale solamente verso la conclusione dei capitoli, in Spark questa mutazione viene ripresa, migliorando sempre di più. Finalmente comincia a ragionare con la sua testa, finalmente decide di prendersi le proprie responsabilità e decide da chi parte stare.

Il finale di questo secondo volume mi ha sorpreso di più rispetto al primo volume. Ti lascia a bocca aperta e con mille domande senza risposta che speri di trovare nel terzo e ultimo volume, la cui data ancora è una incognita.

20 commenti:

  1. La trama mi intriga molto forse perché amo questi tipi di libri ... e sapere che il finale ti lascia a bocca aperta mi intriga ancora di più 😉

    RispondiElimina
  2. Moltp interessante questa trama, tra poco andrò in ferie e mi immergerò nella lettura che io amo molto e mi segnerò questo libro.

    RispondiElimina
  3. un libro interessante, la trama mi incuriosisce, che bella la sua copertina

    RispondiElimina
  4. Non conosco quest'autrice e neppure questa saga.Tuttavia mi hai incuriosita. Sembra che le vicende della protagonista celino qualcosa di misterioso che andrà ad incidere sullo svolgimento della sua vita, cambiandola radicalmente.
    Maria Domenica

    RispondiElimina
  5. Beh, una trama molto intensa!!! Sicuramente, come dici e consigli tu, prima mi butterò a capofitto nel libro antecedente! Poi leggerò questo! La trama mi intriga

    RispondiElimina
  6. Non ho letto il primo ma ho deciso comunque di continuare a leggere il tuo articolo. Ora sono ancora più convinta di leggerli entrambi, spero a fine mese di avere tempo per acquistarli.

    RispondiElimina
  7. È un bellissimo libro anche se non amo questo genere

    RispondiElimina
  8. Non amo tanto questi generi di libri però devo dire da questo articolo è ben spiegato

    RispondiElimina
  9. Non ho letto il primo libro, ma questa recensione mi ha fatto venire una gran voglia di approfondire la storia. Mi piacciono i libri basati su temi profondi e introspettivi come mi pare sia questo...

    RispondiElimina
  10. Non ho mai letto nulla di questa scrittrice e in realtà non la conoscevo, adesso ne so di più

    RispondiElimina
  11. Mi piace questo libro e lo metto subito nella wish list da avere.

    RispondiElimina
  12. Sembra un titolo molto interessante, sicuramente non deve essere facile trovarsi catapultati in una vita diversa all'improvviso...lo terrò sicuramente in considerazione!

    RispondiElimina
  13. la trama mi attira molto ma non avendo letto la prima parte mi sa he devo rimediare il prima possibile……

    RispondiElimina
  14. Non è il mio genenere ma la tua recensione mi ha incuriosita .. Sicuramente una lettura interessante.

    RispondiElimina
  15. a parte il fatto che le copertine di questi due romanzi sono bellissime e la Rizzoli mi ha stupita tantissimo, però ancora non li ho letti, ma vorrei farlo tantooo

    RispondiElimina
  16. Non credo lo leggerò, il primo volume non mi ha per niente incuriosita ne ho sentito parlare abbastanza male

    RispondiElimina
  17. Ho letto il primo e l'ho amato follemente! Questo non ancora però non vedo l'ora

    RispondiElimina
  18. Non ho letto nessuno dei due, ma devo ammettere che sono intrigata dal farlo. Anche se ho sentito molti pareri contrastanti tra di loro, spero di recuperare sia il primo che questo.

    RispondiElimina
  19. Non ho ancora letto il primo anche se devo ammettere che mi incuriosisce un sacco. Appena l'avrò fatto ripasso di qui :P

    RispondiElimina
  20. Non avendo ancora letto il primo libro ho dovuto sorvolare la recensione ma ho letto quella di Ink, devo dire che non so se lo leggerò, probabilmente ne ho sentito parlare così tanto (sia bene che male) che non mi attira più come prima.. Però forse lo proverò a leggere in ebook magari cambierò idea..

    RispondiElimina

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini e le trame riprodotte sono di proprietà delle rispettive case editrici. Le altre immagini presenti sul blog sono state reperite da internet e considerate di dominio pubblico, in caso di riconosciuta proprietà contattare l'admin per la rimozione.

Follow Us @soratemplates